La magia del numero 3

La presentazione/lancio di Steve Jobs del primo Ipad fu illuminante nel comprenedere fino in fondo cosa significa soddisfare una domanda latente.

È l’esempio più chiaro che ho di un prodotto high tech che mancava sul mercato, ma di cui avevamo estremo bisogno…senza saperlo!

Mi serviva qualcosa con lo schermo più grande di uno smarphone, ma non ingombrante come un laptop. Dovevo mandare mail da qualunque punto, fluidamente senza intoppi. Dovevo fare foto, filtrarle ed inviarle, magari con allegati Adobe opportunamente stipati nell’app. Non volevo che pesasse troppo, per poterlo maneggiare anche quando ero dal cliente.

Avevo vari listini, per diverse categorie di clienti. Tutto alla portata di dito!

Sono passati 10 anni dall’acquisto del mio Ipad, e credo di averlo sfruttato al massimo e con grande soddisfazione.

Steve Jobs sapeva esattamente che i nascenti smartphone sarebbero stati inadeguati allora, e i pc portatili non avrebbero risposto ad un bisogno di flessibilità e comodità. Lo aveva molto chiaro in testa, da buon visionario. Durante la presentazione a Cupertino sullo schermo c’era da una parte l’Iphone e dall’altra il Mac. C’era uno spazio vuoto nel mezzo.

Alla fine della presentazione avevamo davanti i tre prodotti magici: I phone, Ipad, Mac! E la magia del numero 3!

Credo che per un imprenditore ideare, creare, produrre e diffondere un prodotto innovativo con successo, sia una delle più grandi soddisfazioni.

 

Adesso ti voglio dare però un consiglio estremamente pratico. Anche se il prodotto che vendi non ha la genialità e il fascino della Apple, il modo in cui lo presenti è davvero molto importante. Che tu venda un servizio o un prodotto fisico ricordati di farlo seguendo la regola del numero 3. Che sia una brochure, un catalogo o una pagina web, evita di presentare più di tre elementi in vendita. Anche due soli sono pochi. Sembra davvero che il 3 sia il numero perfetto e non è una frase fatta. Per la ottimale copertura del campo visivo i tre elementi in vendita sono bene accetti dal nostro sistema occhio-cervello e di conseguenza siamo predisposti ad accettare l’offerta o comunque di considerarla tra le possibilità. E sembra incredibile la velocità con cui già inconsciamente abbiamo deciso quale prodotto scegliere.  Se ad esempio parliamo di servizi spesso ci siamo imbattuti in offerte in scala crescente base – premium – superior (oppure bronze – silver – gold) ma inconsciamente sappiamo già quale scelta è la migliore per la nostra tasca e quanto vogliamo pagare per avere il servizio in questione. La presentazione quindi di 3 opzioni di acquisto ci farà apparire più chiara la scelta che il nostro cervello ha già fatto in millisecondi!

Anche nel caso di presentazione di prodotti fisici ritengo utile il rispetto della regola del numero 3 ma è ovvio che non è possibile una generalizzazione in totum di tutti i settori merceologici e di tutti i tipi di prodotti. Ricordati sempre però che il senso dominante nell’uomo è la vista quindi riduci le informazioni all’essenziale quando costruirai la tua prossima offerta.

 

Leave a Reply

Next ArticleCreare clienti